Bologna - Modena - Reggio Emilia

Immagine dell 'articolo - Valutazione psicologica: come comprendere tuo figlio

Valutazione psicologica: come comprendere tuo figlio

  • CONDIVIDI L'ARTICOLO

La valutazione psicologica: che cos’è? 


La valutazione psicologica è l’indagine sulla sfera cognitiva, emotiva e comportamentale. 

Un’indagine che viene portata avanti attraverso la sinergia di vari strumenti e metodi: dall’osservazione al colloquio, dai test specifici all’analisi dei disegni, quest’ultimo soprattutto nei bambini. La valutazione psicologica non va pensata in relazione alla presenza di psicolopatologie: essa va molto oltre e ha come obiettivo la comprensione a tutto tondo della persona, ma anche di gruppi e comunità. Il fine della valutazione psicologica è proprio quello di pianificare efficaci azioni di supporto e di prevenzione del benessere psicologico.



La valutazione psicologica nel bambino 


I genitori non sono supereroi, ma persone, ognuna con le proprie difficoltà, e non esistono manuali per crescere i figli in modo perfetto. Tuttavia, leggere, informarsi e cercare dei punti di riferimento e di aiuto può avere un ruolo molto positivo. Dal canto loro, i bambini, nel corso della crescita, possono presentare dei disturbi nel comportamento o delle difficoltà legate alle relazioni, o dei tratti di emotività esagerata o bloccata. 


I bambini infatti, più spesso di quanto siamo comunemente abituati a pensare, possono presentare dei comportamenti di iperattività, di ansia, di opposizione rispetto alle regole che i genitori cercano di imporre e frequenti sono anche le difficoltà ad addormentarsi o a vivere serenamente il momento del pasto. Possono dimostrare preferenze verso un genitore in particolare o manifestare stati di ansia quando è il momento di allontanarsi da casa. Anche la scuola ed il rapporto con essa può essere il sintomo di qualcosa che non va: manifestare lentezza nell’apprendimento del linguaggio o della scrittura, del calcolo, avere difficoltà a stare seduti, o eccessivo isolamento dai compagni, sono tutti segnali che non andrebbero mai sottovalutati.


Il confronto con un professionista è il modo più sicuro che un genitore preoccupato ha per chiarire e comprendere le emozioni che sta vivendo il proprio figlio in un momento particolare della sua vita. Lo psicologo può essere quindi una figura importantissima per i genitori e per una famiglia che cresce e che affronta le difficoltà di ogni giorno.

Prenota un incontro di valutazione psicologica

ti aiuteremo a comprendere tuo figlio

Ultime News

Immagine dell 'articolo - Psicologa a Reggio Emilia: Silvia Fagone Buscimese si racconta

Psicologa a Reggio Emilia: Silvia Fagone Buscimese si racconta

Psicologa a Reggio Emilia, Silvia Fagone...

Leggi tutto
Immagine dell 'articolo - Psicologo in azienda: il supporto di Altrafase

Psicologo in azienda: il supporto di Altrafase

Psicologa in azienda: il benessere del singolo...

Leggi tutto
Immagine dell 'articolo - Ritornare a scuola ai tempi del Covid

Ritornare a scuola ai tempi del Covid

Dopo sei mesi trascorsi con un’autogestione del...

Leggi tutto