Bologna - Modena - Reggio Emilia

Immagine dell 'articolo - Orientamento: il prezioso ruolo dei genitori

Orientamento: il prezioso ruolo dei genitori

  • CONDIVIDI L'ARTICOLO
Quando per i ragazzi arriva il momento di fare delle scelte cruciali per la propria formazione e la propria professionalità futura, anche la famiglia e i genitori giocano un ruolo chiave. Viceversa, quando i propri figli devono intraprendere un nuovo percorso di studi, le preoccupazione di un genitore, i suoi dubbi e a volte le poche informazioni a disposizione, contribuiscono a creare tensioni. Un clima che spesso si traduce in ansia nei genitori e senso di inadeguatezza nei ragazzi. Soprattutto in contesti con scarse opportunità di sviluppo, l’orizzonte delle scelte può sembrare limitato e la scelta del proprio percorso formativo, e di una propria professionalità in seguito, può sembrare una chimera. In questi contesti è facile che le competenze e le potenzialità dei più giovani vengano trascurate, con il rischio di indurre i più giovani verso scelte sbagliate. Magari dettate proprio da una scarsa fiducia: da parte dei genitori e da parte dei ragazzi nei confronti delle proprie capacità. Emerge così l’importanza di stabilire un equilibrio più positivo e stimolante che coinvolga i genitori e i figli, in un percorso di scelte che uniscano. 


Orientamento a scuola: una scelta da fare insieme 


I genitori insieme alla scuola, sono fondamentali per rafforzare l’identità dei ragazzi. Fiducia e responsabilità reciproca sono componenti essenziali, non solo per la formazione dell’identità in generale, ma anche per sviluppare ed esercitare la capacità di scegliere. Scelte che siano in grado di portare a vivere esperienze soddisfacenti, che siano coerenti con le proprie caratteristiche personali e con le opportunità che il nostro contesto ci offre. Ma soprattutto compito del genitore è quello di costruire con i propri figli una relazione in cui si raggiunga la reciproca indipendenza e allo stesso tempo un forte legame. Una conquista che si raggiunge solo gradualmente. Così, quando arriva la prima scelta cruciale della vita dei ragazzi (di solito è quella della scuola superiore) è bene che la decisione avvenga nel confronto con adulti, e non solo con gli insegnanti ma anche e soprattutto con i punti di riferimento della propria famiglia. Per questo è importante condividere le riflessioni che portano alla scelta finale: solo accompagnando e guidando i propri figli, gli si insegnerà come si fa a fare una scelta.

Supporto all'orientamento

Chiedi il nostro supporto

Ultime News

Immagine dell 'articolo - Psicologa a Reggio Emilia: Silvia Fagone Buscimese si racconta

Psicologa a Reggio Emilia: Silvia Fagone Buscimese si racconta

Psicologa a Reggio Emilia, Silvia Fagone...

Leggi tutto
Immagine dell 'articolo - Psicologo in azienda: il supporto di Altrafase

Psicologo in azienda: il supporto di Altrafase

Psicologa in azienda: il benessere del singolo...

Leggi tutto
Immagine dell 'articolo - Ritornare a scuola ai tempi del Covid

Ritornare a scuola ai tempi del Covid

Dopo sei mesi trascorsi con un’autogestione del...

Leggi tutto