Bologna - Modena - Reggio Emilia

Immagine dell 'articolo - Sei una mamma che lavora? Impara a gestire il carico senza sensi di colpa

Sei una mamma che lavora? Impara a gestire il carico senza sensi di colpa

  • CONDIVIDI L'ARTICOLO

Essere mamme e lavoratrici tra organizzazione e emozioni ingombranti 


Se sei una mamma che lavora, almeno una volta avrai fatto i conti con la stanchezza, il peso di tante cose da gestire e il senso di colpa. Nonostante ormai siano sempre più numerose le mamme lavoratrici, continua a essere uno stato d’animo condiviso il senso di colpa di non garantire ai figli (soprattutto quando piccoli) una presenza costante. E così che inizi a rimproverarti tutte le mancanze, che inizi ad avere l’impressione di non riuscire a tenere il passo, e inizi inconsciamente a pensare di essere una cattiva mamma. Ed è qui che devi fermare i pensieri. Ci sarà sempre qualcosa che si può migliorare nella gestione di casa e lavoro, ma il senso di colpa non è l’emozione giusta per iniziare, quindi va subito neutralizzato. Non ci sono mamme perfette e sbagliare fa parte del gioco. Ricorda inoltre, che stai lavorando per una ragione valida. 

Cosa fare per superare il senso di colpa quando sei una mamma che va a lavoro 


Coltiva il vostro rapporto con occasioni per trascorrere insieme tempo di qualità: via smartphone e televisione, parla con lui e mettiti in ascolto. Digli che gli vuoi bene e che per te è importante quello che pensa. Crea dei rituali per stare insieme, come la favola della buonanotte o attività da fare insieme nel weekend. 

 
1. Sii la sua guida: per trasmettergli i messaggi e i comportamenti importanti per te assumili tu per prima, i bambini guardano e imparano da tutto quello che facciamo. E se ti capita di sbagliare riconosci i tuoi errori e chiedi scusa, imparerete insieme ad accettare gli sbagli.

2. Insegna la gratitudine: i bambini che sperimentano la gratitudine, sono più felici e generosi. Ringrazialo quando fa qualcosa di gentile per te e insegnagli a fare lo stesso verso gli altri.


I vantaggi di essere mamma e lavoratrice


Non è solo questione di tante cose da gestire e organizzare, di sensi di colpa o di non trascorrere tutto il tempo che vorresti in famiglia. Essere una mamma che lavora, fa bene anche a loro:

  1. Li aiuta a sviluppare maggior empatia
  2. Saranno disposti a condividere le faccende domestiche anche da adulti
  3. Per le figlie femmine, le mamme lavoratrici sono modelli di ruolo
  4. Per un figlio è bene vedere che le donne possono avere una vita di successo al di fuori della casa 
  5. Saranno più indipendenti

Quando le emozioni sono difficili da gestire

rivolgiti a noi

Ultime News

Immagine dell 'articolo - Perché scrivere i propri obiettivi è importante

Perché scrivere i propri obiettivi è importante

Viviamo l’epoca del multitasking, ogni giorno...

Leggi tutto
Immagine dell 'articolo - Leadership femminile contro gli stereotipi

Leadership femminile contro gli stereotipi

La leadership al femminile fra abbattimento degli...

Leggi tutto
Immagine dell 'articolo - Disoccupazione e sofferenza emotiva

Disoccupazione e sofferenza emotiva

Disoccupazione e sofferenza emotiva: che...

Leggi tutto