Bologna - Modena - Reggio Emilia

Immagine dell 'articolo - La leadership: leader si nasce o si diventa?

La leadership: leader si nasce o si diventa?

  • CONDIVIDI L'ARTICOLO

La leadership è un dono innato o un’attitudine che possiamo esercitare?


Gli interrogativi sulle capacità di leadership sono da sempre al centro della ricerca di psicologi e sociologi. Numerose teorie, risposte e modelli sono stati postulati, ma non esiste ad oggi una risposta univoca o una ricetta vincente. Sicuramente la concorrenza di fattori quali la genetica, le reti neurali, l’intelligenza emotiva e la flessibilità possono rappresentare la chiave del successo di un buon leader. Alcune di queste, sono caratteristiche innate, altre sono abilità apprese, ma senza dubbio è essenziale per un buon leader saperle incanalare e gestire al fine di raggiungere i propri obiettivi


Partiamo dalla definizione  base

Per leadership si intende il rapporto di colui che in una struttura sociale organizzata occupa la posizione più elevata , nell'interazione con il resto del gruppo. Tale figura viene generalmente definita come capo o leader. Questo è un punto di partenza, luogo comune per definire un concetto nel quale negli ultimi anni si è  parlato davvero moltissimo, ma se volessimo definire un buon leader debba essere e quali abilità debba avere, ecco che il compito sarebbe più arduo.


Leadership e buone abitudini 


Per sviluppare le capacità di leadership esistono alcune abitudini importanti che è possibile apprendere. Ricordiamoci, però, che un’abitudine altro non è un comportamento ripetuto nel tempo: più ci si sforzerà di metterla in atto, più facilmente diventerà automatica.

 

a. I leader lasciano le persone meglio di come le hanno trovate: non si tratta di essere gentile o educato, di provare compassione, empatia, ma di essere generosi e di amare gli altri. Solo così si può innescare un cambiamento e una forte motivazione negli altri. 


b. I leader pensano come dei principianti: pensare di essere arrivati alla fine della proprio percorso di crescita professionale e personale, è un atteggiamento non compatibile con le buone capacità di leadership. I veri leader infatti sono coloro che hanno un atteggiamento sempre aperto ad imparare, a crescere a mettere in crisi quanto appreso fino a quel momento. Con un approccio di curiosità e di continua crescita, a partire anche dall’ascolto dell’opinione e del pensiero degli altri. 

 

c. Le nostre capacità di leadership hanno a che fare anche con quello che facciamo quando siamo da soli: possiamo dimostrare amore verso gli altri, usare le parole giuste e compiere azioni positive, ma è quando siamo da soli, lontano dallo sguardo degli altri che dimostriamo di essere o meno dei leader capaci. E’ quando siamo liberi di fare ciò che desideriamo che possiamo creare la vera differenza. 


Esercita le tue abilità di leadership

Contattaci

Ultime News

Immagine dell 'articolo - Psicologa a Reggio Emilia: Silvia Fagone Buscimese si racconta

Psicologa a Reggio Emilia: Silvia Fagone Buscimese si racconta

Psicologa a Reggio Emilia, Silvia Fagone...

Leggi tutto
Immagine dell 'articolo - Psicologo in azienda: il supporto di Altrafase

Psicologo in azienda: il supporto di Altrafase

Psicologa in azienda: il benessere del singolo...

Leggi tutto
Immagine dell 'articolo - Ritornare a scuola ai tempi del Covid

Ritornare a scuola ai tempi del Covid

Dopo sei mesi trascorsi con un’autogestione del...

Leggi tutto