Bologna - Modena - Reggio Emilia

Immagine dell 'articolo - Lettera di presentazione: perché è importante e come farla

Lettera di presentazione: perché è importante e come farla

  • CONDIVIDI L'ARTICOLO
La lettera di presentazione, è l’introduzione al nostro CV, una parte indispensabile per la candidatura alla posizione lavorativa, sia spontanea sia di risposta ad un annuncio. In pochi però hanno le idee chiare su come scriverla e conoscono davvero la sua importanza.


La lettera di presentazione, serve davvero?


Quando inviamo il nostro curriculum vitae in una candidatura spontanea o in risposta ad un annuncio di lavoro, non fa di certo una buona impressione una mail vuota o accompagnata solo da saluti e firme, inoltre pensate: perché un selezionatore dovrebbe aprire l’ennesimo curriculum vitae di una persona che non si è impegnata a scrivere qualche riga di accompagnamento che spieghi la sua motivazione a ottenere quel determinato incarico? La lettera di presentazione ha proprio il compito di presentarti in modo più narrativo e rivolto al futuro rispetto al curriculum vitae, che è il contenitore di informazioni sul tuo passato. Serve a sintetizzare in modo chiaro e semplice i motivi per cui ti candidi, dove vuoi arrivare e perché hai scelto l’azienda o la realtà in questione. 


Come scrivere una lettera di presentazione


La lettera di presentazione deve essere scritta in modo formale e in nessun caso utilizzando un tono confidenziale, ma attenzione: un linguaggio troppo forbito potrebbe rischiare di allungare troppo il messaggio e renderlo poco efficace. Ti consigliamo invece di adoperare un linguaggio formale, ma semplice, sintetico e senza fronzoli. 


I contenuti una lettera di presentazione


Potrai suddividere la struttura della lettera motivazionale in questo modo, seguendo questa struttura:

Chi sono? Rispondi in modo molto sintetico, il resto lo scopriranno con il curriculum vitae o in fase di colloquio di lavoro.
Perché sto scrivendo? Questa è la parte più importante: in cui scrivere le tue motivazioni, gli obiettivi che vuoi raggiungere e i punti di forza che potrebbero interessare all’azienda.
Conclusione e ringraziamenti. In questo caso è sufficiente ringraziare per l’attenzione e invitare a contattarti per un colloquio conoscitivo.
• Infine inserisci la tua firma e indica i recapiti a cui preferisci essere ricontattato (numero di telefono e e-mail). 


Lettera di presentazione: gli errori da non fare


Quando invii una lettera di presentazione per e-mail, ricordati che è sempre consigliabile non allegarla, ma scriverla nel box di testo della mail, a meno che non ci siano indicazioni precise a riguardo. Prima ancora di inviarla fai anche in modo di avere un indirizzo e-mail professionale, che abbia nome e cognome e che non includa soprannomi o nickname giocosi e ricordati sempre di non superare le 15 righe di lunghezza.

SCRIVICI

TI AIUTEREMO A PERFEZIONARE IL TUO CV E LA TUA LETTERA DI PRESENTAZIONE

Ultime News

Immagine dell 'articolo - Perché scrivere i propri obiettivi è importante

Perché scrivere i propri obiettivi è importante

Viviamo l’epoca del multitasking, ogni giorno...

Leggi tutto
Immagine dell 'articolo - Leadership femminile contro gli stereotipi

Leadership femminile contro gli stereotipi

La leadership al femminile fra abbattimento degli...

Leggi tutto
Immagine dell 'articolo - Disoccupazione e sofferenza emotiva

Disoccupazione e sofferenza emotiva

Disoccupazione e sofferenza emotiva: che...

Leggi tutto