Bologna - Modena - Reggio Emilia

Immagine dell 'articolo - Come sostenere un colloquio di lavoro efficace?

Come sostenere un colloquio di lavoro efficace?

  • CONDIVIDI L'ARTICOLO

Colloquio di lavoro e psicologia 


Se vi trovate davanti alla possibilità di sostenere un colloquio di lavoro significa che la vostra candidatura e il vostro curriculum vitae hanno suscitato interesse e avuto una buona impressione sui selezionatori, che vi hanno convocati al passo successivo. Ma se questo è da una parte un evento positivo, è dall’altra anche un’occasione per accumulare stress, ansia e paure. Anche in questo caso non esistono ricette vincenti per sostenere il colloquio di lavoro perfetto, piuttosto una serie di azioni preliminari che potranno abbassare i livelli di ansia e alzare le vostre performance. L’arma migliore per fronteggiare la tensione e sostenere un buon colloquio di lavoro è infatti la preparazione, ed essere sé stessi. Ecco alcuni consigli!


1.Informati sull’azienda con la quale hai il colloquio di lavoro 


Fondamentale per fare un colloquio di lavoro di successo è sapere il più possibile sull’azienda in questione. Guardate il sito web dell’azienda e i canali social, consultate i report annuali e leggete le newsletter aziendali, fate ricerca online. Cercate informazioni sulla struttura interna del team, sugli obiettivi a lungo termine e sulla mission aziendale. Parallelamente aggiornatevi sulle notizie relative non solo all’azienda interessata, ma in generale alle novità del settore. Maggiori saranno le informazioni di cui sarete in possesso, meglio potrete prepararvi a sostenere il vostro colloquio di lavoro.



2.Studia i dettagli della candidatura e della posizione da ricoprire


Studiate ed analizzate in modo approfondito la descrizione del lavoro per cui vi siete candidati. In base a come si presenta l’annuncio di lavoro, alle skills e alle mansioni richieste, potrete in qualche modo riuscire e prevedere le domande chiave che vi saranno rivolte durante il  colloquio di lavoro. Inoltre, questo esercizio potrà stimolare anche voi delle domande utili e importanti da porre agli esaminatori in sede di colloquio. Ripensate poi a cosa vi ha spinto a candidarvi a questa posizione e/o a quest’azienda e preparatevi a spiegarlo anche in sede colloquio. 


3.Studia il tuo Curriculum Vitae


Se l’azienda e i selezionatori vi hanno richiamato per un colloquio conoscitivo, ci sarà sicuramente qualcosa sul vostro curriculum vitae o nella vostra lettera di presentazione, che li avrà colpiti positivamente. Quindi rivedete attentamente sia il CV sia la lettera di presentazione e preparatevi a valorizzare i vostri punti di forza in linea con la posizione e individuate anche alcune aree di miglioramento: nessuno è perfetto, tutti possiamo migliorare!



4.Esercitati in ciò che dirai


Fate tesoro delle informazioni e delle ricerche fatte finora, nonché della vostra esperienza pregressa e dei vostri punti di forza. Iniziate ad esercitarvi su cosa dire. Potrà essere utile prendere annotazioni per iscritto o farvi aiutare da un amico per una simulazione vera e propria. La preparazione potrà farvi sentire meno ansiosi e stressati e così permettervi di essere voi stessi. 


Ricordate che nessuna azienda invita un candidato a un colloquio se non è davvero interessata. Questo vi aiuterà ad avere un atteggiamento più fiducioso e tranquillo e a sostenere un colloquio di lavoro di successo.



TI ASPETTIAMO AL NOSTRO EVENTO!


Richiedi supporto alla consulenza di carriera

scrivici

Ultime News

Immagine dell 'articolo - Perché scrivere i propri obiettivi è importante

Perché scrivere i propri obiettivi è importante

Viviamo l’epoca del multitasking, ogni giorno...

Leggi tutto
Immagine dell 'articolo - Leadership femminile contro gli stereotipi

Leadership femminile contro gli stereotipi

La leadership al femminile fra abbattimento degli...

Leggi tutto